Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza
e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti
all’uso dei cookie.

2° Istituto Superiore "A-Ruiz"

Istituto Superiore Statale "A-Ruiz" - Via Catania 83 - 96011 Augusta (SR) - E-mail: sris009004@istruzione.it - PEC: SRIS009004@pec.istruzione.it

Font Size

SCREEN

Layout

Menu Style

Cpanel

Articoli

Filtro
  • AL RUIZ CONFERENZA SU MARTIN LUTHER KING

    AL RUIZ CONFERENZA SU MARTIN LUTHER KING,  ATTUALISSIMO SIMBOLO DELL'ANTIRAZZISMO

    Mercoledì 24 ottobre nell’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore Arangio Ruiz  si è svol-ta, all’interno del progetto “Educazione ai valori”, una conferenza intitolata “Il peso delle parole” su Martin Luther King, a cinquant’anni dal suo assassinio. L’incontro, rivolto agli alunni delle classi quinte è stato voluto dai docenti Marco Cannarella e Rosanna Bellistri  e ha visto come rela-tori d’eccezione la pastora della Chiesa battista e valdese di Catania, Silvia Rapisarda, e il pastore emerito Salvatore Rapisarda.
    Un’ iniziativa per ricordare la figura esemplare di Martin Luther King, il pastore battista premio Nobel per la pace, in quanto paladino dei diritti civili degli afroamericani  e apostolo della non violenza, che il 4 aprile 1968  fu ucciso a Memphis  in Tennessee a soli 39 anni. Ma l'incontro è stato anche un’occasione per riflettere su un’icona quanto mai attuale, andando oltre le immagini stereotipate e riscoprendo la profondità intellettuale, politica e spirituale del leader battista.
    La pastora Silvia Rapisarda e il pastore emerito Salvatore Rapisarda hanno ripercorso la lotta per i diritti dei neri di Martin che era iniziata  nel 1955 con il boicottaggio degli autobus, dove erano previsti posti a sedere separati tra bianchi e neri. Una lotta diversa: la preghiera usata contro le armi, le parole gentili contro gli insulti. Così combatteva Martin Luther King  affermando il pote-re redentivo dell’amore e il metodo della disubbidienza civile. Infatti  lui  amava dire: “Il buio non può scacciare il buio, solo la luce può farlo. La violenza e l’odio non possono scacciare l’odio, solo l’amore può farlo”. King parlava alle coscienze individuali, denunciava la malattia morale degli USA, il razzismo, un cancro che avvelenava gli animi, combatteva   contro l’ingiustizia globale, il sistema capitalistico e militaristico, che rendeva tutti più poveri.
    Nel 1963, durante una marcia a Washington  a cui parteciparono 250 mila persone, King  pronun-ciò il suo discorso più celebre I have a dream: “Io ho un sogno, che i miei quattro figli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per ciò che sono. Io ho un sogno, oggi”.
    Nonostante nel 1964 venne approvato il Civil Rights Act, la legge che poneva fine all’apartheid negli Stati Uniti, il sogno di Martin Luther King non si è ancora realizzato.  La società americana deve fare tuttora i conti con varie forme di razzismo , ma anche qui da noi, soprattutto in momenti di crisi e di disorientamento come quello che stiamo vivendo, compaiono forme di paura e rancore nei confronti dei “diversi”. Occorre allora continuare nel nostro piccolo a sostenere fino in fondo il suo sogno, quello di un mondo libero dalle discriminazioni.
    La dirigente scolastica,  prof.ssa Maria Concetta Castorina, ha ringraziato i due relatori per questa bella  lezione di storia e di umanità su un uomo, emblema della battaglia anti razzista, augurando-si che gli alunni, attenti e partecipi per tutta la durate dell’evento, possano contribuire con le loro azioni a realizzare un mondo migliore senza alcuna barriera.


     

  • Al Ruiz secondo progetto di Asl con l’Aeronautica Militare di Sigonella

    Si è da poco concluso il secondo turno del progetto di Alternanza Scuola – Lavoro presso l’Aeronautica Militare di Sigonella che ha visto impegnati 50 studenti delle classi quarte e quinte del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate e del Settore Tecnologico  dell’Istituto d’Istruzione Superiore Arangio Ruiz in attività teorico-pratiche dal 15 al 23 ottobre  .
    Grazie ad una convenzione sottoscritta dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Maria Concetta Castorina, e dal Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco Frare, gli allievi del Ruiz hanno seguito il personale militare nelle varie e articolate attività di gestione dell’importante struttura, affiancando a rotazione gli operatori di controllo dello spazio aereo, il personale del servizio  Radar, ufficiali e sottoufficiali del  Meteo, i tecnici del gruppo manutentori velivoli, interloquendo anche con i piloti ed i componenti degli equipaggi, nei gruppi di volo.
    Gli studenti, suddivisi in gruppi di lavoro e coordinati dal tutor aziendale, il luogotenente Giuseppe Fiore e dal tutor scolastico prof.ssa Gaetana Rizzotti hanno avuto l’opportunità di implementare le capacità relazionali e di team working necessarie all’interno di una struttura organizzativa complessa, i cui vari livelli interagiscono dinamicamente per offrire servizi essenziali per la difesa e la gestione del traffico aereo. Fondamentale è stato  il lavoro  del Personale Militare  dell’Aeroporto di Sigonella:  i Marescialli Carmelo Consoli e Salvatore Panebianco il Tenente pilota Adriano Viscardi ,  la 1°  Aviere Scelto Lisa Verga  , gli Avieri Mauro Salvatore  e  La Spina Giuseppe, il prezioso supporto del Maresciallo Carmelo Savoca, che hanno guidato i ragazzi nel loro percorso formativo.
    Inoltre il progetto è stato un momento formativo importante anche per l’orientamento in uscita, in quanto ha offerto agli alunni   la possibilità di osservare pressoché tutte le professionalità operanti nel settore aeronautico, dal pilota al controllore di volo, dal meteorologo al manutentore, all’operatore di supporto logistico a terra e a bordo.
    L'attività si è poi conclusa nell’Aula Magna del Ruiz con la consegna dei diplomi agli studenti, soddisfatti per l'esperienza vissuta.


     

  • Integrazione Convocazione per operazioni di conferimento proposta di nomina a tempo determinato personale docente – Anno Scolastico 2018/2019

    Integrazione Convocazione per operazioni di conferimento proposta di nomina a tempo determinato personale docente – Anno Scolastico 2018/2019
    Vista la sopravvenuta disponibilità comunicata da USR e dall'Istituto Moncada di Lentini per una cattedra interna relativa alla classe di concorso A046 sino al 30/06/2018, si comunica che le operazioni saranno effettuate presso l'ITI E.Fermi di Siracusa, sito in via Torino 137, in data 26
    Ottobre 2018, con preghiera di massima diffusione tra gli interessati.


     

  • Orario lezioni dal 22/10/2018

    Si comunica che a partire dal 19/10/2018 dalle ore 11,00 è disponibile l'orario delle lezioni dal 22/10/2018. I docenti sono invitati perentoriamente a prenderne visione presso il front office dell'Istituto.


     

  • LEZIONI DI CITTADINANZA ATTIVA AL RUIZ

    LEZIONI DI CITTADINANZA ATTIVA AL RUIZ

    Gli studenti incontrano Paolo Moro volontario di AIFO

    Sabato 6  e lunedì 8 Ottobre  gli alunni del Ruiz hanno incontrato  in Aula Magna,  Paolo Moro volontario dell‘Associazione Italiana Amici Raoul Follereau, AIFO, che dal 1961 promuove la lotta contro tutte le forme di lebbra nel mondo.

    L’attività, organizzata dai docenti Nello Ruscica e Rosanna Bellistri,  fa parte di un più ampio progetto di ‘‘Educazione ai valori e alla cittadinanza attiva‘‘ che la scuola, grazie alla  sensibilità della dirigente , prof.ssa Maria Concetta Castorina, porta avanti da anni  e che vuole essere propedeutico alla visita ad Augusta di un‘altra volontaria, Chiara Castellani,  un medico che ha messo al sua vita al  servizio del Sud del mondo.

    Paolo Moro, dopo essere andato in pensione dall'Aeronautica Militare, è diventato dal 2000 un missionario laico, partecipando alla realizzazione delle tante iniziative della dottoressa Castellani. Tra di esse Paolo si  è dedicato con passione a un progetto in particolare "Una lampadina per Kimbau", che aveva come obiettivo quello di portare acqua e  luce nell'ospedale di Kimbau,  un punto sperduto nel cuore del Congo dove già è difficile arrivare.

    "Sembrava un sogno impossibile ma è si è avverato", ha detto Paolo, che in questi anni ha contribuito come volontario al progetto con ripetute missioni sul campo, facendo la spola fra Ostuni, dove è nato, e il Congo. ‘‘E' una scommessa cominciata nel 1992 da un sogno di Chiara, unico medico per una zona poverissima con  oltre centomila persone , sogno che AIFO ha fatto proprio aiutando gli abitanti del villaggio  a costruire  una piccola centrale indroelettrica, una pompa, una conduttura idrica e una linea elettrica che ora porta l'energia e l'acqua da un fiume vicino fino all'ospedale di Kimbau, distante 3 chilometri‘‘.

    Finalmente grazie all’impegno dei volontari  la sala chirurgica del vecchio ospedale dove Chiara aiuta le donne congolesi a partorire, ha le lampadine accese!

    Entusiasti i tanti alunni che a turno hanno ascoltato,  con interesse e partecipazione, le parole di Paolo, perchè nell'attuale difficile situazione globale è utile sentire chi, con generosità, scommette la propria vita per rendere più umano e giusto questo tormentato e complesso mondo.


     

  • Progetto Erasmus “Unis pour l’Emploi Europeen”

    Elenco studenti partecipanti al progetto Erasmus “Unis pour l’Emploi Europeen”


     

  • AVVISO MODULISTICA

    NELLA SEZIONE MODULISTICA SONO DISPONIBILI I FORMAT DELLE PROGRAMMAZIONI DI CLASSE CLICCA QUI


     

     

     

  • Orario delle lezioni

    Si comunica che resta in vigore l'orario delle lezioni attuale dell'ITST fino a nuove disposizioni, i docenti dell'ITSE sono invitati a prendere visione dell'orario in vigore dal 15/10/2018.


     

  • Al Ruiz celebrata la XI Giornata Internazionale del Dialogo Interculturale

    In occasione della GEDI, la Giornata Internazionale del Dialogo Interculturale,  il Centro locale  di Intercultura Augusta ha organizzato insieme all'Istituto "Arangio Ruiz" giovedì 4 ottobre una manifestazione  rivolta agli alunni delle classi seconde e terze dal titolo ‘‘Incontri che cambiano il mondo, una storia per tutta la vita‘. 
    La giornata, svoltasi in oltre 500 città europee, è  stata promossa  a partire dal 2008 da  Intercultura e dall‘EFIL, la Federazione europea per l’apprendimento interculturale, con l’obiettivo di stimolare l’opinione pubblica a riflettere su argomenti legati al dialogo e all’educazione interculturale.
    Per gli studenti del Ruiz è stata  un’occasione per riflettere su quali capacità e competenze si maturino attraverso l’incontro con l’'altro e su come queste siano considerate oggi fondamentali per la costruzione di un profilo civico e professionale adeguato alle sfide che una società, sempre più esposta alla dimensione internazionale, pone a tutti.
    Dopo i saluti della dirigente scolastica, prof.ssa Maria Concetta Castorina, da sempre sostenitrice delle esperienze di mobilità studentesca, della Responsabile regionale  di Intercultura per la Sicilia e  la Calabria Sud, sig.ra Mila Montanari e  della presidente del Centro locale  di Intercultura Augusta  sig.ra Melania Trigilio,   la manifestazione è stata  presentata  da Benedetta Nobile, giovane volontaria anche lei  returnee nel 2013 da un  anno  di studio in Messico e oggi stagista presso l’ONU.
    Benedetta e lo staff  di volontari hanno presentato il progetto educativo della onlus fondato proprio sullo sviluppo di quelle competenze  chiave di cittadinanza importanti per le nuovi generazioni, partendo dalle storie  di  tre studenti dell’ultimo anno del Ruiz  ex-partecipanti ai programmi di Intercultura: Daniele Giustini, ritonato da un anno in USA, Federica Ravalli, un anno in Messico e Chiara Rodo, un anno in Repubblica Dominicana.  Inoltre all’evento hanno  preso parte gli exchange students ospitati quest’anno ad Augusta: Farras dall’Indonesia, Panchita dalla Thailandia, Aaron dagli USA, Deborah dal Messico, Valentina dal Portogallo, Madoka dal Giappone.
    La mattinata si è conclusa con l’augurio, anche  in vista  del nuovo concorso di Intercultura per i programmi di studio all’estero  per l’anno scolastico 2019-2020 ( www. intercultura.it), che gli alunni   trovino  nelle esperienze di mobilità internazionale una strada che consenta loro non solo di sentirsi realizzati, ma anche di contribuire a costruire un mondo improntato ai valori del dialogo e del rispetto.


     

  • Progetto "NHSMUN 2019"

    Si trasmette l' elenco definitivo degli studenti idonei a partecipare al progetto "NHSMUN 2019"


     

  • Orario dal 08/10/2018

    Si comunica che a partire dal 05/10/2018 è disponibile l'orario delle lezioni dal 08/10/2018.
    I docenti sono invitati perentoriamente a prenderne visione presso il front office dell'Istituto


     

Attivo dal 09 Maggio 2016.

NEWSLETTER

RISERVATO AL PERSONALE IN SERVIZIO NEL NOSTRO ISTITUTO
PER RICEVERE LE CIRCOLARI DIRETTAMENTE NELLA TUA E-MAIL ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DELLA NOSTRA SCUOLA
LOGIN PER LE FAMIGLIE
TUTORIAL REGISTRO PER LE FAMIGLIE
LA NOSTRA SCUOLA E' AD IMPATTTO ZERO